Quando un paio di ali non basta

Che ci fareste voi con un paio di ali?
Io ci volerei sopra discorsi sconnessi, sopra divisioni, sopra cattiverie, lontano da brutti vestiti e brutte scarpe, in un posto in cui i piumini non esistono ma si indossano soltanto chiccosi cappotti dai colori polverosi e primaverili, lontano da posti scontati, da persone invidiose così vicine che non dovrebbero esserlo mai, lontano dalla volgarità e da tutte le sue molteplici forme.

Io con un paio di ali volerei lontano a scovare ogni giorno tutta la bellezza che c’è in questo inquieto mondo, perché la bellezza è dappertutto devi soltanto avere occhi educati a riconoscerla.

Puoi trovarla nelle pagine di un libro, che se leggessi in un altro momento forse non ti direbbero niente, in un albero spoglio che inizia a germogliare, in una giornata di pioggia così grigia che ti mette allegria, negli occhi di tuo padre quando ascolta tua madre brontolare dopo 50 anni di vita insieme, nel viso di un designer che guardando un tessuto ci vede già il suo capolavoro, nella luce che si intrufola tra le nuvole, in una giornata in cui puoi permetterti di lasciar scivolare lente e pigre le ore.

Ogni giorno c’è così tanta bellezza che un paio di ali soltanto non basta per andarla a scovare, per questo le libellule hanno due paia di ali indipendenti, per volare dappertutto e per questo ci piace tatuarle sulla pelle, ne facciamo ciondoli e spille “sbrilluccicose”, le indossiamo su camicie svolazzanti e su gonne a ruota; per ricordarci che a volte un paio di ali soltanto non basta!

Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi Quando un paio di ali non basta - Cosamimettooggi

I was wearing:

– Gonna a ruota con libellule Eyedoll
– Scarpe Miu Miu
– Borsa in midollino vintage
– Camicia bianca Zara

Riguardo l'Autore /

francesco.calculli@hotmail.it

Pubblica un commento