Le collezioni Fall 2016 da amare subito

In una così bella giornata di sole, mentre arriva la primavera e iniziamo le liste di cose da fare, comprare, viaggi e week end da organizzare.
La mia personale “to do list” ha al primo posto il famoso, famigerato e tanto detestato CAMBIO ARMADIO.

Per quanti armadi, scaffali, scarpiere possiamo avere in casa non sono mai abbastanza e tutto lo spazio occupato dai nostri cappotti va ovviamente riutilizzato…
La cosa bella è che si riscoprono capi dimenticati e a volte MAI indossati.
L’ispirazione dopo le sfilate AW17 è assolutamente “Gucciniana”… avrei voglia di pantaloni ampi, camice in seta a fiori e occhiali anni 70.
Come eliminare lo stile boho tipico del Coachella Festival e sentirsi più anni 70 intimiste, con capi selezionati, tessuti raffinati e stivaletti in camoscio che alla sola idea di uscire da casa si sono già un po’ rovinati…

Presa dalla stanchezza dei primi 4 scatoloni e dal pentimento di aver messo in cantina quell’ Husky che fa tanto pescatrice al fiume che però con un jeans strappato mi fa sentire a New York mentre faccio la spesa in un supermercato aperto H24. Sfoglio qualche giornale e guardo le ultime sfilate on line, (sempre connessa).

Abbiamo già parlato di Vetements, di marchi all’avanguardia, di romanticismo nelle case che si stanno esprimendo mantenendosi radicate ai loro inizi.

E poi ci sono loro, i BIG BOSS.
Le case che davvero scandiscono l’orologio della moda, tutto si muove grazie a loro, dettano tendenze seguendo i filoni più grandi e stravolgendo tutto da una collezione all’altra, ecco un focus sulle loro sfilate.

PRADA
Presenta una collezione che trasforma la collezione maschile, arricchendola di significato.
Con le stampe dei 12 mesi del calendario della Rivoluzione Francese create dall’artista Christophe Chemin, rivede la sua immagine di femminilità che dentro si sente ancora vagabonda.

Quindi la donna di Miuccia è una donna in viaggio per il mondo, ogni singolo pezzo rappresenta un accostamento di sogni di pensieri e di segreti.
La stratificazione al massimo livello perché non è solo fatto di abiti ma di modi di sentirsi.
Cappotti militari, stile hawai, corsetti, gonne a ruota, giubbotti da caccia, tubini in velluto, cappe in pelliccia.
Come gazze ladre non possiamo non innamorarci degli scrigni appesi al collo e alle cinture, come forzieri recuperati da giornate di caccia, viaggi e guerre di altri tempi.

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Prada –

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Prada –

VALENTINO
In un momento di lucidità dove la moda è “see now buy now” i designer di Valentino decidono invece di ricordare a tutti il significato di Haute Couture, l’unicità, il design, il “fatto a mano” la fanno da padrone.
L’ispirazione è il mondo della danza nel suo più ampio livello, l’arte e tutta la sua passione è portata sulla passerella che si trasforma in un vecchio palco scalfito dalle ore di impegno e di esercizio dalle ballerine.

Ovviamente la musica è parte importantissima, c’è un piano, suonato da Venessa Wagner, sulle note le modelle danzano rigorose e rigide come vere ballerine, gli abiti sono intrappolati nel tulle, abiti leggeri, organze, cristalli e chiffon rendono un’atmosfera magica.

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Valentino –

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Valentino –

MARNI
Forse è la sfilata in cui mi sono più riconosciuta.
L’effetto statuario di Marni, come se fossimo tutte statue è un idea accattivante, leggins con la staffa, palette colori favolosa, pullover con intarsi, scarpe con tacchi come blocchi di marmo, mix di pesi, paillettes e cappe asimmetriche, pantaloni che arrotondano la figura, inserti geometrici, capelli ad onde morbide e decolté a punta.

Gli accessori sono sempre ben presenti nella collezione Autunno Inverno di Marni, borse squadrate e secchielli, legno, pietre, pelliccia, paillettes e occhiali gioiello.
I cappotti sono rigorosi, i colori sono i classici ed invernali: bianco, nero, grigio, verde, bordeaux.

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Marni –

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Marni –

GUCCI
Alessandro Michele conquista nuovamente le passerelle, le aspettative erano altissime e lui riesce a mixare anni 70, sport, anni 80 e graffiti riuscendo a creare il suo stile.

Le donne di Gucci viaggiano da un quadro a New York, passando per Parigi e la Roma di Fellini.
Vi è un richiamo al rinascimento, al pop con le pellicce e le customizzazioni con scritte effetto spray.
Perle, pellicce, broccati e pailettes, tailleur maschili, mantelle, cappelli con veletta, glitter e guanti in pelle.
Gucci non ha paura di osare, ed osa con stili talmente diversi che abbinati creano una donna elegante e ricercata, che non teme i colori e il logo gioiello.

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Gucci –

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Gucci –

LOUIS VUITTON
Dopo le cyberpunk, l’Autunno Inverno di Luis Vuitton sarà tutto incentrato sul contrasto tra passato e futuro. La scenografia è creata da Justin Morin, ricrea una città sottomarina con la riproduzione dei pavimenti del Pantheon di Parigi.
In un’Atlantide sottomarina, vista con un cannocchiale dal futuro… uno spazio dove la dinamicità è regina.

L’azzurro è tra i colori principali, il rosso, bianco e nero.
Anche Louis Vuitton riscopre l’opulenza della pelliccia, seta pelle e lana. Pantaloni slim fit abbinati a cappotti impero, simmetrie e ruches estremizzate.
Borse a bauletto, cappelli in pelliccia e guanti, per una donna in viaggio tra passato e futuro.

Nell’indecisione e guardando come Carrie Bradshow la cabina armadio che attende novità… per non offendere nessuno dei BIG BOSS, bè che dire prenderò un pezzo per!

Le collezioni Fall 2016 da amare subito - Cosamimettooggi

– Louis Vuitton –

Riguardo l'Autore /

francesco.calculli@hotmail.it

Pubblica un commento