Gatte con gli stivali

Ci sono le scarpe, e ci sono gli stivali. Ci sono gli stivali, e ci sono i cuissardes. Il nome di queste calzature deriva dal francese cuisse, coscia, e indica quelli stivali alti che fasciano la gamba fino a superare il limite del ginocchio. È Paco Rabanne, negli anni ’60, il primo stilista a disegnarli, e a farli indossare a Brigitte Bardot e Jane Birkin.  Pochi anni più tardi Jane Fonda nei panni di Barbarella dimostra che i cuissardes hanno definitivamente abbandonato il mondo di pirati e moschettieri per varcare le soglie del mondo della moda: indimenticabili i suoi stivali bianchi con la striscia nera. Negli anni ’90, Julia Roberts in Pretty Woman ribadisce il concetto, consacrandoli come simbolo di femminilità e sensualità. Vent’anni più tardi, questi stivali importanti non hanno smesso di calcare le passerelle.

Fra i tanti modelli avvistati nelle collezioni autunno-inverno, vi presentiamo quelli di cui ci siamo innamorate perdutamente.

I modelli avvolgenti di Chanel sono in pelle stretch bianca o nera, e decorati con catene color argento nella classica maglia della maison che scendono dal polpaccio fino alle caviglie.

Tom Ford punta sulle fantasie, creando delle sculture patchwork che richiamano le fantasie delle gonne, creando un total-look esclusivo.

Peter Dundas per Emillio Pucci riporta i cuissardes all’era di Mary Quant, abbinandoli a look decisamente Sixties composti da minigonne, miniabiti, cappottini, bluse semitrasparenti e pellicce in colori baby. Per questi modelli, l’aggressività della pelle nera viene sostituita da materiali e colori morbidi come il suede e il cuoio arabescato, i marroni e i rossi.

Brigitte Bardot - Cosamimettooggi

Brigitte Bardot

Jane Fonda - Cosamimettooggi

Jane Fonda

Julia Roberts - Cosamimettooggi

Julia Roberts

Chanel - Cosamimettooggi

Chanel

Chanel - Cosamimettooggi

Chanel

Tom Ford - Cosamimettooggi

Tom Ford

Tom Ford - Cosamimettooggi

Tom Ford

Tom Ford - Cosamimettooggi

Tom Ford

Emilio Pucci - Cosamimettooggi

Emilio Pucci

Emilio Pucci - Cosamimettooggi

Emilio Pucci

Madonna - Cosamimettooggi

Madonna

 

Elisa
francesco.calculli@hotmail.it
No Comments

Post A Comment